L’isola di Leonard Cohen (e di Marianne)

Oggi il Portolano, sull’onda di una forte commozione ancora recente, fa tappa in una delle isole più belle del Golfo saronico: Idra.

Hydramap

E si ferma qui, affrontando qualche anomalia di percorso, perché quest’isola a lungo è stata il refugium e la musa di un grande poeta e musicista recentemente scomparso. Fu qui infatti che, nel 1960, Leonard Cohen acquistò una casa tipicissima – già meta di pellegrinaggio quand’era in vita – dove si stabilì per alcuni anni, integrandosi alla perfezione con la popolazione dell’isola che, a quanto pare, l’adorava.

cohen4

Qui visse il momento decisivo della sua evoluzione da poeta e romanziere a cantautore.

cohen3.jpg

E anche la sua storia d’amore con Marianne, sì, la famosissima Marianne, ebbe proprio in quest’isola la sua location da sogno.

Cohen8

Cercando nelle opere da lui scritte negli anni trascorsi a Idra (Le spezie della terra, Belli e perdenti, Fiori per Hitler, Parassiti del Paradiso) e poi nelle sue memorie sparse, non ho trovato purtroppo la descrizione delle coste, dei fondali, delle spiagge e del mare dell’isola (che è il cuore del Portolano). Ho trovato però una poesia intitolata Idra (Fiori per Hitler, 1960) che inizia così:

Tutto quel che si muove è bianco
un gabbiano, un’onda, una vela
e si muove in modo troppo puro per poterlo scimmiottare.
Rompi il dolore

E poi, scritta tanti anni dopo, la testimonianza di quanto dolce, profondo, vero e, insomma, ’greco’  fu quel periodo della sua vita (Giorni di gentilezza, in Poesie sparse, 1985):

«La Grecia è un bel posto
per guardare la luna, no?
Puoi leggere al chiaro di luna
Puoi leggere sulla terraza
Puoi vedere un volto
come lo vedesti da giovane
C’era una bella luce allora
lampade a olio e candele
e quelle fiammelle
che si agitavano su un turacciolo nell’olio d’oliva
Quel che amavo della mia vecchia vita
non ho dimenticato
Vive ancora nella mia spina dorsale
Marianne e il bambino
I giorni della gentilezza
Risale la mia spina dorsale
e prende la forma di lacrime
Prego che un ricordo affettuoso
esista anche in loro
le persone preziose che ho distrutto
per una formazione nel mondo
»

P.S.: guardate questo sorriso, e tutto risulterà chiaro

cohen7.jpg

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: